Rifugio Bobba

( 2.762 m)

Il Cervino visto da un angolo diverso

Il rifugio Bobba (che però è un bivacco non gestito) ha nella parte finale diversi tratti ripidi ma in parte attrezzati.
Sino al colletto precedente l'ultimo tratto (2.620 m) il percorso non presenta difficoltà.
Il Cervino da questo punto ha una forma più slanciata di come lo si vede normalmente dal fondovalle.

  • Tipologia

    Escursionismo

  • Partenza da

    Breuil-Cervinia

  • Periodo migliore

    Lug - Ago

Dati principali

Valutazione generale
Difficoltà EE
Dislivello in salita 800 m
Lunghezza totale 8.800 m
Tempo totale 4h 10m
Frequentazione Media

Mappa

Vedi in mappa

Altri dati tecnici

Partenza Parcheggio Breuil
Quota partenza 2.004 m
Quota vetta 2.762 m
Quota massima 2.762 m
Tratti esposti Molti
Dislivello in discesa 800 m
Tempo salita 2h 40m
Tempo discesa 1h 30m
Segnavia salita 11
Segnavia discesa 11, 10, 1

Descrizione partenza

Dal casello autostradale di Châtillon svoltare a sinistra verso il paese, alla prima rotonda svoltare a destra in salita, di seguito, appena dopo il grande piazzale, svoltare nuovamente a destra e raggiungere il semaforo che immette sulla strada statale.
Si svolta a sinistra, si superano le due gallerie e, raggiunta la rotonda con la miniatura del Cervino si svolta a destra.
Si prosegue sino a raggiungere Antey-Saint-André e successivamente il capoluogo di Valtournenche.
Si continua sino a raggiungere Breuil-Cervinia.
Alla rotonda si svolta a sinistra sino a trovare sulla sinistra la stradina che conduce al grande parcheggio.

Descrizione percorso

Dal parcheggio ritornare verso l'entrata, a destra si trova la strada rurale che passa sotto alla grande protezione da valanga.
Si prosegue lungo la strada rurale che porta all'alpe Morces (in alcuni tratti è possibile evitare i tornanti) senza però raggiungerla.
Appena prima dell'alpe, sulla destra inizia il sentiero che con un lungo traverso prende quota verso il Cervino.
Il sentiero cambia completamente direzione e prosegue sino a raggiungere la conca dove si trovano i ruderi dell'alpe Cors.
Si lascia la traccia che porta al rifugio Oriondé e si attraversa il piccolo torrente per poi proseguire superando un canalone franoso (il torrente nel periodo di fusione delle nevi o di forti temporali può creare problemi nell'attraversamento) per raggiungere i resti dell'alpe Maberge.
Il sentiero diventa più ripido per poi attraversare in alto raggiungendo il colletto sotto al rifugio Bobba.
Inizia adesso il tratto ancora più ripido che è da fare con attenzione e che con alcuni tratti attrezzati ci porta al rifugio Bobba.
La pausa davanti al rifugio con il panorama sul Cervino è indimenticabile.
Il ritorno sino al colletto si effettua sempre con molta attenzione, da qui si prosegue lungo il crestone.
Si segue il largo crestone sino all'alpe Bayettes dove si incrocia il sentiero n. 65 che si attraversa per scendere verso sinistra entrando nel bosco di larici.
Si raggiunge un albergo di recente costruzione dove si trova la strada automobilistica.
La si segue, si attraversa il torrente e si raggiunge la strada regionale che si costeggia sino alla rotonda del Breuil, si svolta sinistra e seguendo il percorso effettuato al mattino in auto si raggiunge il parcheggio.

Ultimo aggiornamento

13 Luglio 2024, 17:00